Risultati immagini per il nuovo medioevo

Viviamo in un'epoca di despoti reali, come Recep Tayyip Erdogan in Turchia, e dittatori immaginari, come Donald Trump negli Stati Uniti.Viviamo in un'epoca di capitalisti d'antan, come George Soros, e di neocapitalisti rampanti, come Mark Zuckenberg. Viviamo in un'epoca in cui Papa Francesco apre a una revisione della dottrina cattolica e una Marine Le Pen fa di Dio, patria e famiglia la propria bandiera. Perdere la bussola è normale.

Risultati immagini per SE FOSSE SOLO QUESTIONE DI SESSO“…di Domenica al Rodaviva” protagonista è l’Eros. Ne parlano presso il Bar libreria Rodaviva di Sandra Ruggiero a Cava de’ Tirreni domenica 12 febbraio ore 19.00, prendendo spunto dal romanzo “Se fosse solo questione di sesso” di AlfonsoBottone, giornalista, scrittore, editore, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, il critico letterario Francesco D’Episcopo e lo scrittore - giornalista Vito Pinto. Con le sottolineature musicali di Gabriella Iandolo, voce, e Fabrizio Ruinetti, chitarra.

Il «primo grande padre del monachesimo di stripe germanica», antesignano della riforma cluniacense, era nato come Witiza (Vitizia) nel 750 in una nobile famiglia visigota del Sud francese. Venne mandato a studiare alla corte di Pipino il Breve. Entrò poi nell'esercito di Carlo Magno, combattendo in Italia contro i Longobardi. Qui salvò, a rischio della sua vita, un fratello caduto nel Ticino. Questo fatto lo segnò. Tornò in Francia ed entrò nel monastero di San Sequano, vicino Digione. Ne fu abate, ma i confratelli non sopportavano la sua austerità. Allora lui se ne andò e fondò un suo monastero ad Aniane, presso Montpellier. La comunità fiorì. Morto Carlo Magno, divenne consigliere di Ludovico il Pio. Trascorse gli ultimi anni nell'abbazia di Inden, oggi Cornelimüster, vicino alla residenza imperiale di Aquisgrana, dove morì nell'821. Di lì, nell'817, dettò un esempio di quelle che oggi si chiamano Costituzioni.

Risultati immagini per ATELIER GIFUNI

Si chiama «Viento ‘e mare» la collezione haute couture firmata Atelier Gifuni per la primavera – estate 2017. Una scelta che rende omaggio a Napoli e al mare, interpretando abiti che già al primo sguardo evocano le onde, il mare in tempesta, il riflesso della luna sull’acqua, la danza sinuosa delle alghe, le ammalianti creature marine, il vento che agita le nuvole durante le mareggiate.

avvocato oscuro

L’avvocatura ha fornito alla cultura italiana, non solo sul versante giuridico, un contributo di idee e protagonisti in grado di orientare e promuovere i valori della libertà, della dignità dell’uomo e dell’avvocato.

Questa memoria si collega alla vita e all’esperienza mistica di Maria Bernarda Soubirous (santa Bernadetta), conversa delle suore di Nevers, favorita dalle apparizioni della Vergine Maria (11 febbraio – 16 luglio 1858) alla grotta di Massabielle. Da allora Lourdes è diventata mèta di intenso pellegrinaggio. Il messaggio di Lourdes consiste nel richiamo alla conversione, alla preghiera, alla carità.

Scolastica ci è nota dai “Dialoghi” di san Gregorio Magno. Vergine Saggia, antepose la carità e la pura contemplazione alle semplici regole e istituzioni umane, come manifestò nell’ultimo colloquio con il suo fratello s. Benedetto, quando con la forza della preghiera “poté di più, perché amò di più”.

Visse nel III secolo dedicandosi completamente all’apostolato. Durante un massacro di cristiani fu catturata: per la sua determinazione e il coraggio dimostrato la minacciarono di bruciarla viva. San Dionigi narra che la vergine Apollonia temendo di non avere le forze per sopportare una simile tortura si gettò nel fuoco di sua spontanea volontà.

Fondatore della Società dei Servi dei poveri (Somaschi), Girolamo Emiliani si dedicò a malati, giovani abbandonati e al riscatto delle prostitute. Nato a Venezia nel 1486, intraprese la carriera militare. Nel 1511, in prigionia, maturò la vocazione, similmente a sant'Ignazio ferito a Pamplona. Consacratosi a Dio nel 1518, si prodigò in una carestia e in un'epidemia di peste a Verona, Brescia, Como e Bergamo. Qui, nel paesino di Somasca, nacque l'ordine di chierici regolari. Essi intuirono il ruolo di promozione sociale delle scuole e ne aprirono di gratuite con un metodo pedagogico innovativo. Il fondatore morì di peste nel 1537, mentre assisteva dei malati. Santo dal 1767, dal 1928 è patrono della gioventù abbandonata.

Visse nell’VIII secolo e fu il padre di tre importanti santi: Villibaldo, Vunibaldo e Valburga. La sua vita fu caratterizzata da una intensa preghiera e venerazione verso la Sacra Famiglia e gli altri santi: infatti insieme ai figli si recò a Roma con la speranza di trovarvi le reliquie dei SS. Pietro e Paolo. Morì a Lucca e venne seppellito nella basilica di S. Frediano.

Eusebio di Cesarea (Historia Ecclesiastica, VIII, 14) riferisce che Massimino Daia, trovandosi ad Alessandria di Egitto, concepì un'insana passione per una nobile donna cristiana, celebre per le sue ricchezze, l'educazione e specialmente per la purezza. Fece molti tentativi supplicandola perché volesse accondiscendere ai suoi desideri, ma la donna gli fece sapere che avrebbe preferito la morte piuttosto che peccare. Non riuscendo a spuntarla, Massimino si vendicò condannandola all'esilio e confiscandole i beni. Eusebio non ha tramandato il nome dell'eroica donna, ma Rufino, non si sa su quale fondamento, afferma che si chiamava Dorotea, che era una vergine consacrata a Dio e che, per sfuggire alle voglie di Massimino, si rifugiò nell'Arabia. Sulla scorta di queste notizie, il Baronio credette di identificarla con la famosa martire Caterina di Alessandria, ma fu già confutato da Bollando. Nel sec. XVI la presunta Dorotea, confusa con la omonima martire di Cesarea di Cappadocia, fu inserita in qualche martirologio e la sua festa assegnata al 6 febbraio.

Risultati immagini per CARMELA ABBATE

Per iniziare la settimana il 6 febbraio, di lunedì, alle 18:30 da iocisto Carmela Abbate presenta il suo libro “Il volo dell’aquila” pubblicato da Alessandro Polidoro Editore. Con lei interverranno Paolo Galano, Pamela D’Allestro e Maria Gaudio.

Risultati immagini per DAVIDE AFZAL

“‘Coast2Coast’ è il frutto, più o meno consapevole, dell’influenza che ha avuto su di me vivere per un po’ di tempo a New York, e come questo si sia ‘mescolato’ con il vivere a Napoli, città che da sempre fa della fusione tra diverse influenze culturali (e quindi anche musicali) uno dei suoi punti di forza”: con queste parole il musicista Davide Afzal racconta il suo ultimo album, ‘Coast2Coast’, nato tra New York e Napoli e pubblicato in questo ultimo scorcio del 2016. L’album è già presente sulle principali piattaforme digitali internazionali.

Risultati immagini per PAOLA DE ROSA

Il Museo di Chimica Primo Levi dell'Università Sapienza di Roma ospita, nei suoi spazi, dall'8 al 16 febbraio 2017, la mostra di Paola De Rosa dal titolo Fosforo portatore di luce.

Giovanna di Valois, o di Francia, fu prima Regina di Francia e poi monaca e fondatrice di un Ordine religioso; è venerata come santa dalla Chiesa cattolica. Era figlia di Luigi XI e di Carlotta di Savoia e sposò nel 1476 il cugino Luigi d'Orléans (il futuro Luigi XII). Dopo l'annullamento del suo matrimonio (1498), ottenne il titolo di duchessa di Berry. Nel 1502 fondò a Bourges l'ordine delle monache Annunziate. Sin dal 1514 papa Leone X consentì alle monache dell'ordine da lei fondato di celebrarne la memoria; papa Benedetto XIV l'ha proclamata beata il 21 aprile del 1742 ed è stata canonizzata il 28 maggio del 1950 da papa Pio XII.