×

Messaggio

Failed loading XML... xmlParseEntityRef: no name

AREA WILDERNESS FIUME TANÀGRO EST | WILDERNESS Italia

“La messa in sicurezza del Fiume Tanagro diventa realtà: i primi 6 milioni di euro sono disponibili, e il Consorzio di Bonifica Vallo di Diano-Tanagro può quindi procedere all’appalto e all’esecuzione dei lavori”.

A dare l’importante e attesa notizia è il Consigliere Regionale Corrado Matera, che ha seguito personalmente in tutte le sue fasi il complesso intervento che ha portato ieri alla firma della Convenzione tra il presidente del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano-Tanagro Beniamino Curcio e il Direttore Generale del settore Ambiente, Difesa del suolo ed Ecosistema della Regione Campania Michele Palmieri.

“Si tratta di un risultato straordinario -conferma Matera- perché per la prima volta la pericolosità del fiume Tanagro viene affrontata non attraverso provvedimenti tampone, ma con l’attuazione di un progetto che prevede lavori strutturali per 12 milioni di euro”. Con la firma della convenzione relativa ai primi 6 milioni di euro, il Consorzio di Bonifica può ora appaltare e avviare i lavori di messa in sicurezza e di sistemazione. “Dietro questo risultato -evidenzia Matera- c’è tantissimo lavoro, e soprattutto la consapevolezza che il problema del Tanagro va affrontato in modo radicale e risolutivo”.

Al progetto principale di 12 milioni di euro si affianca un altro provvedimento della Regione Campania, che ha affidato ulteriori 3 milioni di euro a SMA Campania per provvedere, di concerto con il Consorzio di Bonifica, allo svuotamento delle vasche di Polla, Cappuccini e Mesole e a lavori urgenti di ripristino di opere idrauliche danneggiate.

“Si concretizza dunque -sottolinea il Consigliere Regionale originario di Teggiano- la risposta più adeguata alle esigenze di sicurezza delle comunità del Vallo di Diano e del Tanagro, e ringrazio il presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca e il vicepresidente Fulvio Bonavitacola, per aver accolto le istanze di questi territori. Come dico sempre -conclude Matera- la risposta alle esigenze delle nostre comunità è racchiusa in due parole: impegno e risultati”.