×

Messaggio

Failed loading XML... xmlParseEntityRef: no name

 

Cioccolato Kit Kat della Nestlé ritirato a causa di una sostanza tossica e pericolosa per la salute

Attenzione famosi wafer ricoperti di cioccolato al latte. Irresistibili per il loro gusto, le barrette al Cioccolato Kit Kat Mini sono uno degli snack più amati. Soprattutto per i golosi. Frutto proibito per chi soffre di colesterolo o di diabete, questi wafer ricoperti rappresentano una minaccia anche per chi ha una salute di ferro. Il motivo? Contengono una sostanza potenzialmente tossica.

Un lotto di un famoso marchio, infatti, è stato segnalato dal ministero della Salute croato nella pagina dedicata agli  Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori,  per un possibile rischio chimico. Per rischio chimico si intende la possibilità che i prodotti alimentari segnalati siano contaminati da un agente chimico non segnalato, o che quest'ultimo sia presente in quantità che superano il limite disposto dalla Legge. Secondo quanto riportato nella nota dell’allerta segnalata dall’ Ispettorato di Stato della Croazia, le confezioni del lotto richiamato potrebbero essere contaminate da olio minerale. A seguito di una Direttiva dell'Unione Europea, poi recepita nell'ordinamento anche italiano, è stato segnalato un possibile rischio cancerogeno, collegato all'esposizione da oli minerali usati. Come spiega anche Certifico.com, la IARC, e cioè l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, ha condotto una serie di studi, i quali hanno dimostrato che esistono degli elementi sufficienti per valutare la cancerogenicità di questa tipologia di oli, e soprattutto quelli sotto forma di oli motore usati. L'esposizione dei prodotti alimentari agli oli di questo tipo può portare, dunque, alla contaminazione da parte dell'olio e, quindi, al conseguente ritiro dal commercio delle confezioni contaminate. All’interno dell’organismo dopo l’ingestione, questa sostanza e i suoi metaboliti sono rapidamente assorbiti dal tratto gastrointestinale, per poi essere successivamente metabolizzati ed escreti con le urine, ma la cosa forse più interessante, secondo alcuni studi sperimentali su animali, è la dimostrazione che si distribuisce in tutti i tessuti, senza escludere il feto. Nel dettaglio si tratta del prodotto Nestlé KIT KAT Mini 200g in busta (prodotto wafer ricoperto di cioccolato al latte), lotto 40580734, con data di scadenza dell’01/2025 dovuta alla presenza di oli minerali. Il cioccolato è prodotto da Nestlé Germania. Il prodotto non è conforme al regolamento 178/2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, l’istituzione dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare e l’istituzione di procedure nei settori della sicurezza alimentare, si legge nell’avviso di richiamo. L’azienda produttrice è Nestlé Germania AG, 60523 Francoforte sul Meno, Germania. Gli operatori segnalano la "non conformità" delle confezioni di questo lotto, a causa della contaminazione da olio minerale. Sottolineano, altresì, l'effetto cancerogeno del prodotto stesso. Per questo motivo, dunque, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” raccomanda i consumatori che avessero acquistato confezioni di questo tipo di non mangiare ciò che c'è al loro interno.