Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 253

Cilento, mancata pulizia strade provinciali. Cirielli: “Pericolo incendi.  Intervenire subito”

“È inconcepibile che luoghi così belli, come le meravigliose località della costa cilentana, da Agropoli a Sapri, debbano essere turisticamente mortificati dall’incapacità di una Regione e di una Provincia, entrambe a trazione Pd, di adoperarsi per pulire le strade provinciali.

Interventi importantissimi, da effettuare con la massima celerità, lungo i bordi e le cunette, al fine di scongiurare il pericolo di incendi per la presenza di erba secca e di evitare incidenti automobilistici a causa della folta vegetazione che invade le carreggiate”. Lo dichiara il Questore della Camera e deputato campano di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli. “Ringrazio i consiglieri provinciali di Fratelli d’Italia, Sonia Alfano e Luca Maranca, per aver più volte segnalato il problema, e Codacons Cilento e il suo presidente, Bartolomeo Lanzara, per aver denunciato pubblicamente questa inconcepibile e rischiosa inadempienza da parte di Regione, Provincia e Comunità Montana perché è davvero vergognoso che la fama internazionale di un intero territorio, come quello a sud di Salerno – impreziosito ulteriormente da un Parco, quello Nazionale del Cilento, direttamente interessato dal problema – possa essere compromessa dall'incompetenza di certi amministratori. Giusta la scelta di Lanzara di rivolgersi al Prefetto di Salerno”, conclude Cirielli.

Autenticati