Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 203

Foto n.3 

Il Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Campania, l’Avv. Paolo Colombo, rende noto che il Ministero del Lavoro ha aggiornato gli importi delle sanzioni amministrative per violazione degli obblighi del datore di lavoro e gli importi del contributo esonerativo per l’assunzione dei disabili con l’emanazione di due decreti firmati dal ministro Andrea Orlando.

Il primo dei due decreti, con decorrenza 1° gennaio 2022, incrementa il valore giornaliero del contributo esonerativo per l’assunzione dei disabili da 30,64 a 39,21 euro, adeguando l’importo del contributo esonerativo previsto dall’articolo 5, comma 3 della legge 68/1999. Questo importo è versato dalle aziende esonerate nei limiti del 60% dall’assolvimento dell’obbligo di assunzione di disabili di cui all’articolo 3 della legge 68/1999 ed è dovuto per ciascuna giornata lavorativa e per ciascun disabile non assunto. Il secondo decreto, invece, adegua l’importo delle sanzioni amministrative previste dall’articolo 15 della legge 68/1999 in caso di violazione degli obblighi. Le sanzioni, oltretutto, possono subire un innalzamento fino a 702,43 euro per omessa o ritardata presentazione telematica del provvedimento, a cui si deve aggiungere un’ulteriore maggiorazione di 34.02 euro per ciascun giorno di ritardo. Inoltre, in conseguenza dell’adeguamento dal prossimo anno del contributo esonerativo, la sanzione per mancato adempimento dell’obbligo di riserva viene incrementata quasi del 30%, pari a cinque volte la misura del contributo esonerativo per ciascun lavoratore. Il nuovo importo giornaliero pari a 196,05 euro viene applicato decorsi 60 giorni dall’insorgenza dell’obbligo. “Si è finalmente colmato dopo molti anni un vuoto normativo - dichiara il Garante dei disabili, l’avv. Paolo Colombo - Auspico che anche grazie ai fondi del PNRR si possano avviare al lavoro i tantissimi disabili che da anni sono in attesa, sbloccando le assunzioni soprattutto nella Pubblica Amministrazione. A breve organizzerò un incontro con il Ministro Andrea Orlando per trattare le problematiche del mondo del lavoro per le persone disabili soprattutto in Campania e per divulgare le strategie in programma”.

Autenticati