Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 168

Napoli - Occupata la sede della VIII Municipalità | Global Project

In commissione Salute e Verde, presieduta da Fiorella Saggese, si è tenuto un confronto sulle difficoltà nella gestione del verde nella Municipalità 8. Giuseppe Esposito, presidente della commissione municipale Ambiente, ha denunciato uno stato diffuso di degrado e abbandono del verde del territorio.

Esposito ha evidenziato la mancanza di interventi adeguati, per carenza di personale municipale addetto alla cura del verde orizzontale, l’insufficiente presenza della cooperativa Primavera III ed infine la confusa gestione dei parchi municipali. Prevedere anche per l’area nord un hub analogo a quello di Soccavo, modificare il regolamento sull'affidamento delle aiuole ai privati per incentivarne le richieste, programmare con la Municipalità gli interventi sugli alberi di alto fusto, eseguire la deblattizzazione e la derattizzazione in maniera adeguata: queste le richieste della Municipalità 8 alla commissione. Numerosi anche gli interventi dei consiglieri. Pasquale Esposito (PD) ha chiesto che un intervento immediato da parte dell’amministrazione comunale per risolvere l’emergenza della Municipalità 8 e ha auspicato migliori sinergie con la Regione e con la SMA. Per Claudio Cecere (M5S) è necessario migliorare il coordinamento tra gli attori coinvolti, anche per ripartire più efficacemente le risorse umane disponibili sui parchi della municipalità. Pasquale Sannino (Insieme per Napoli Mediterranea) ha evidenziato come l’emergenza verde riguardi l’intera città. Salvatore Guangi (FI) ha sottolineato l’ottimo lavoro dell’assessore Santagada e ha auspicato una migliore organizzazione di uffici e competenze. Per Rosario Palumbo (Cambiamo!) si deve aprire un tavolo per creare un nuovo modello di gestione che assicuri l’utilizzo efficace delle risorse che saranno messe a disposizione nel prossimo bilancio di previsione. Rispondendo alle sollecitazioni, l’assessore al Verde Vincenzo Santagada ha spiegato che tutti gli interventi sul verde sono monitorabili attraverso l’app georeferenziata: da gennaio sono stati effettuati 21 interventi nella Municipalità 8. L’assessorato ha inoltre cominciato a coinvolgere i percettori del reddito di cittadinanza nella rimozione dei rifiuti nelle aiuole. Contemporaneamente, si sta lavorando a una nuova convenzione con Primavera III per raddoppiarne gli interventi. Nei prossimi mesi, anche grazie alle nuove risorse previste in bilancio, si interverrà sulla programmazione e sul modello di gestione. In questo senso, si sta valutando anche la creazione di due nuovi hub sul modello di Soccavo, per ottimizzare il lavoro delle squadre manutentive. L’assessore ha concluso esprimendo la volontà di approvare entro luglio in giunta il regolamento del verde, dopo averne condiviso la bozza con la commissione e le associazioni ambientaliste.

Autenticati