Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 833

La truffa del pacco sospeso è tornata: cosa fare se ricevi un messaggio su  una consegna bloccata - Tech

Sono sempre più numerosi i consumatori che acquistano prodotti su internet e, di conseguenza, crescono le consegne che riceviamo ogni settimana: in questo scenario si innesta la cosiddetta “truffa del pacco sospeso”.

I truffatori approfittano della situazione per inviare messaggi a caso per chiedere alle persone di pagare un piccolo importo per completare una consegna bloccata. Secondo la notifica, l’ordine non può essere consegnato a causa di un indirizzo errato, per via di spese extra impreviste o di qualche altro motivo vagamente plausibile. Naturalmente il messaggio rende impossibile identificare il pacco: i truffatori contano chiaramente sul fatto che le persone siano distratte o semplicemente curiose. Il destinatario viene poi reindirizzato su un falso sito del servizio di spedizione dove può effettuare il pagamento.

Al consumatore viene poi chiesto di pagare un piccolo importo (a volte anche solo 2 euro), affinché sia garantita la fantomatica consegna. Il mittente propone un link per il sito del servizio di spedizioni, che in realtà è una pagina di phishing.

Autenticati