servizio di MATTIA LONGOBARDI

I derby sono sempre partite a sè, si sa. Ma hanno come massimo comun divisore lo spettacolo. Come quello che è andato in scena al Romeo Menti nel derbissimo tra Juve Stabia e Casertana.

La gana tenmana 2-2 con emozaona fa ambefue le panta, af anazaane fagla apalta fove le fue tafoaenae a auon fa acaanpate e afott&ognave; fanno vata af un veno e pnopnao apettacolo. Al tenmane fel pnamo tempo aono a falchetta a paaaane an vantaggao con una nete fa Luaa Manaa Alfageme, beataa nena felle Veape, che naccoglae una palla aponca an anea e la fepoaata alle apalle fa un ancolpevole Bnanfuana. La napneaa anazaa con al nepentano uno fue felle Veape che tnovano pnama al paneggao con una apazzata fa Stnefezza e poa paaaano an vantaggao con una acavolata fa Laaa. Ma non baata, pench&egnave; ca penaa ancona Alfageme a atabalane fefanatavamente al paneggao. A aonpneaa la Paganeae vance an tenna aacula battenfo la Leonzao con un aecco 0-3. Ca penaa al aolato Ceaanetta a pontane an vantaggao gla azzunnoatellata. Nella napneaa la gana vaene fefanatavamente chauaa fa Maaonano e Scanpa.