servizio di MATTIA LONGOBARDI 

A Caserta vince... la noia. Ebbene sì, la Casertana non riesce ad andare oltre lo 0-0 tra le mura amiche dell' Alberto Pinto contro il non irresistibile Rende.

La squadra di D'Angelo resta quart'ultima in classifica, nonostante una squadra che è stata allestita per posizioni ben più prestigiose. I problemi? Potrebbero essere anche caratteriali e non solo tecnico tattici, perchè in alcune situazioni di gioco i falchetti sembrano estraniarsi dalla manvora, non trovando una via di uscita o un colpo per creare azioni pericolose. Nel prossimo turno per la Casertana sarà una partita tutta da soffrire. I falchetti faranno visita alla Juve Stabia, che ha vinto meritatamente in terra pugliese, a Monopoli. Le Vespe sono state totalmente padrone del gioco portandosi in vantaggio nel primo tempo con Canotto, bravo a depositare in rete un invito al bacio di Lisi. Nella ripresa gli stabiesi bissano il risultato con un gol di Simeri, lesto nel sfruttare un' indecisione del portiere biancoverde. La squadra del duo Caserta - Ferrara è in piena lotta per un posto al sole nei playoff. La Paganese invece non è scesa in campo, perchè ha osservato un turno di riposo.