Risultati immagini per ANNA PERICOLO

Anna Pericolo non ha bisogno di presentazioni. La sua classe, il suo talento, il suo palmares sono sotto gli occhi di tutti. Eppure Anna Pericolo ha deciso che a 36 anni doveva compiere un'altra missione: accompagnare il Nola Città dei Gigli a.s.d. verso un sogno. A poco meno di un mese dall'inizio del campionato di serie C, in casa bruniana si respira una bellissima aria.

I lunghi e duri allenamenti diretti da coach Luciano Della Volpe non stanno inficiando l'allegria di un gruppo guidato da due grandi leader, in campo e fuori: Anna Pericolo ed Elena Drozina. Due pilastri su cui il Nola Città dei Gigli a.s.d. ha deciso di costruire le proprie fortune nel corso di una stagione che si preannuncia di altissimo livello.

“La società ha costruito un’ottima squadra – ha esordito la schiacciatrice avellinese, Anna Pericolo – c’è molta attesa attorno a questo gruppo e starà a noi rispondere con i risultati sul campo. Dobbiamo essere ambiziose ma allo stesso tempo restare con i piedi per terra perché solo attraverso il duro lavoro si potranno raggiungere grandi traguardi. In quanto giocatrice di esperienza, al di là e prima del contributo che potrò dare in campo, proverò a creare i presupposti nello spogliatoio per fare bene perché per toglierci delle soddisfazioni nel difficile campionato di serie C dovremo divertirci e star bene assieme. In questa prima fase della stagione, nonostante i carichi di lavoro, si è già creata l’atmosfera giusta grazie soprattutto alla società che è sempre al nostro fianco non facendoci mancare nulla. Attenzioni di cui avevo sentito parlare già in passato e che la scorsa estate mi hanno fatto scegliere Nola senza esitazioni. Sono in una grande realtà – ha concluso Anna Pericolo – e darò il 110% per portarla quanto più in alto possibile”.

Intanto, nella giornata di ieri (giovedì 21 settembre) il Nola Città dei Gigli a.s.d. ha preso parte alla cerimonia di premiazioni del Comitato Territoriale di Napoli ricevendo applausi per la conquista del titolo di I Divisione Giovanile maschile ed un riconoscimento speciale per il 2° posto conquistato nel primo campionato italiano di sitting volley (sia maschile che femminile) nella stagione 2016/2017.