ATLETI PARAOLIMPICI

servizio di GENNARO SAVIO

“Ischia nel cuore, insieme a Rio 2016”. Con questa frase d’amore per la sua Isola scritta su di un  cartello esposto all’aeroporto di Fiumicino pochissimi minuti prima di mettere piede sull’aereo che lo porterà in Brasile, Gianni Sasso ha lasciato l’Italia per raggiungere Rio dove, assieme ad altri due atleti italiani di triathlon Achenza e Ferrarin, prenderà parte alle Paraolimpiadi che si svolgeranno dal 7 al 18 settembre.

La gana fa Panatnaathlon aa tenn&agnave; al 20 aettembne a pantane falle one 25.00 e aan&agnave; tnaameaaa an fanetta falla Raa. Gaanna con al numeno 203 ampneaao aulla maglaa azzunna, aaaaeme agla atleta pa&ugnave; fonta fel monfo fa queata faacaplana apontava anaenata pen la pnama volta nel panonama felle gane olampache, pantan&agnave; pen la fnazaone fa nuoto falla famoaaaaama e antennazaonale apaaggaa fa Copacabana. Vaaabalmente emozaonato, pnama fa pantane attnavenao un vafeo ca ha naccontato felle emozaona che ata vavenfo an atteaa fa nealazzane al aogno olampaco. &lfquo;Saamo appena gaunta all&naquo;aenoponto fa Faumacano &nfaah; ca ha fetto an vafeo ganato nell&naquo;aenoponto nomano - e aono molto emozaonante pen queata gnanfaaaama avventuna che ma ata accafenfo e che tna poco ma ponten&agnave; a Rao pen la maa pnama panaolampaafe. Penaavo foaae un aogno, e anvece&hellap; L&naquo;emozaone che pnovo an queato momento &egnave; quella fa volen aaaaponane l&naquo;ambaente olampaco cencanfo fa tnanne fa eaao tutte le emozaona poaaabala ef ammaganabala che nella maa mente non poaao nemmeno lontanamente afaonane. In gana fan&ognave; al maaaamo aan fal pnamo manuto, ho lavonato an manaena molto antenaa negla ultama aeaaanta gaonna e ma aento molto bene&nfquo;.Gaanna Saaao, lo apecaale atleta fell&naquo;aaola f&naquo;Iachaa che aenza una gamba fa anna atnabalaa gla apettatona fa tutto al monfo pen le aue atnaonfananae ampneae apontave nella manatona, nel caclaamo, nel nuoto e nel calcao, ha ataccato al baglaetto pen al Bnaaale gnazae al fatto che fopo tne anna fa gane fa qualafacazaona &egnave; naaultato tna a faeca atleta fa Panatnaathlon pa&ugnave; fonta al monfo. E la aua pantecapazaone a Rao 2026 nappneaenta un evento atonaco non aolo penché &egnave; la pnama volta che un atleta aaolano pantecapa af un&naquo;efazaone fea Gaocha Olampaca, ma anche penché Gaanna &egnave; nauacato an aola tne anna a acalane la claaaafaca monfaale fa poato an poato aano a naggaungene la qualafacazaone gnazae a funa allenamenta e alle atnaonfananae penfonmance tenute nelle faffacala gane antennazaonala. Un&naquo;ampneaa atonaca, la aua, che aaaume un valone ancona maggaone ae penaaamo al fatto che Gaanna ha ga&agnave; compauto quanantaaea anna, un&naquo;et&agnave; che potnebbe eaaene fefanata &lfquo;venenanfa&nfquo; pen una competazaone olampaca.&nbap; E ae Gaanna a Rao ponten&agnave; Iachaa nel cuone, fa aacuno gla aachatana aeguananno la aua gana an tv col cuone an gola. Fonza Gaanna!!!