Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Visite: 165

Risultati immagini per DOMENICO VOLPE BELLIZZI

Si è svolta questa mattina nell'aula consiliare del comune di Bellizzi la presentazione del progetto Bellizzi Smart. Alla presenza di alcune classi della scuola scuola primaria e secondaria del territorio, hanno relazionato il sindaco Domenico Volpe, il Ceo dell'azienda di ingegneria informatica IT Svil, Carlo Mancuso, l'assessore alla pubblica istruzione Fabiana Siani e l'assessore al bilancio Antonio Fereoli.

Bellizzi Smart, anche abbreviato in "Bella" è la nuova App per smartphone a disposizione dei cittadini. Il software è stato realizzato dal lavoro congiunto di Cooperazione e Rinascita, la società in house del Comune di Bellizzi, e l'azienda IT Svil srl, seguendo le linee guida indicate dall'Ente. La Smart City mette a disposizione l'app ed un portale attraverso i quali i cittadini potranno accedere ai servizi comunali.

Il progetto si concentra su più temi: mobilità e trasporti, servizi comunali, pagamenti e sicurezza.  Attraverso Bella si potrà effettuare il pagamento di tributi, oneri e servizi quali il trasporto scolastico o la mensa, ma anche avere informazioni sul trasporto pubblico ed acquistare i titoli di viaggio. Sarà inoltre possibile prenotare appuntamenti presso gli uffici comunali o effettuare segnalazioni per disagi, disservizi o malfunzionamenti seguendo le successive fasi di risoluzione del problema segnalato. La prima versione, non definitiva, è già a disposizione degli utenti, ma è prevista l'implementazione con ulteriori utilità fino a raggiungere la versione definitiva entro il 28 febbraio prossimo. In futuro dunque si avranno a disposizione altre funzioni, come quella per seguire il percorso del pullman scolastico. Particolarmente innovativa sarà la funzione per inviare una richiesta di soccorso in una situazione di emergenza e quella del "Follow me", che consentirà agli utenti di registrare il proprio numero di telefono -  ma anche ai genitori di eseguire la registrazione per un figlio minorenne -  permettendo all'app di effettuare la geolocalizzazione in tempo reale e la registrazione del percorso.

«Stamattina presentiamo qualcosa di molto importante per la nostra comunità e lo presentiamo a più generazioni di studenti. Abbiamo bisogno della vostra bravura per lanciare questo progetto ambizioso», ha detto il sindaco Mimmo Volpe rivolgendosi ai giovani presenti. «Non è da tutte le pubbliche amministrazioni – continua il primo cittadino - avvicinare in maniera così decisa i servizi del comune all'utenza, ai cittadini, alle famiglie. E questo sistema, la Città intelligente, è anche un modo perché possiamo utilizzare al meglio i vantaggi che i sistemi informatici, con la loro velocità, ci offrono. Molti comuni hanno a disposizione un'app di smart city, ma la nostra è molto più completa nell'offerta di servizi. Quindi siamo tra i primi del Mezzogiorno e i primi sui 158 comuni della provincia di Salerno in questa innovazione tecnologica. Rilanciare un comune del Mezzogiorno attraverso i processi innovativi è una scommessa».

Dichiarazioni del Ceo IT Svil, Carlo Mancuso

«Un progetto nato un anno e mezzo fa per rendere accessibili i servizi comunali attraverso lo smartphone. Inizialmente partito da un'idea legata solo ai pagamenti, poi si è espanso alla comunicazione con l'Ente. Quindi un sistema in cui si vuol rendere i cittadini partecipi della cosa pubblica. Si è allargato quindi il progetto ai servizi comunali. La parte che riguarda la mobilità è disponibile già da oggi: informazioni sul territorio e sulla sosta. In uno step successivo ci saranno le informazioni sul trasporto pubblico e anche la bigliettazione. Poi la parte del pagamento e Bellizzi sarà tra le prime città in cui è possibile pagare con Pago Pa attraverso App su smartphone. C'è inoltre il tema della sicurezza. Abbiamo pensato a casi eclatanti di cronaca che non sarebbero avvenuti se fosse stato disponibile tracciare il percorso dell'individuo. Dall'attivazione, in sicurezza e secondo ogni norma di privacy, l'app invia il percorso, la traccia, ai soggetti a cui si è data autorizzazione. Pensiamo alla possibilità di attivare il sistema nel momento in cui il ragazzo esce di casa per andare in palestra ed il genitore può seguirne il percorso. Siamo inoltre a lavoro per un'ulteriore integrazione: un sistema di alert che in caso di emergenza consenta di inviare un segnale che invii la posizione, ma al contempo attivi la fotocamera ed il microfono dello smartphone per raccogliere informazioni ambientali nella situazione di emergenza».

Autenticati