Metti una sera al Modo di Salerno; un mix di canzoni di successo, un po’ di cabaret, una voce straordinaria ed un pianoforte ed il concerto sarà servito. Sono questi gli ingredienti del live che domani sera (venerdì 10 novembre), dalle ore 22.30, Dolcenera proporrà al pubblico del Modo di Salerno (via Bandiera).

La 40enne artista salenitana, al lavoro per il prossimo disco che segnerà anche un po’ una svolta nel suo percorso, ha scelto di dedicarsi ai club per vivere un modo tutto “intimo e confidenziale” il rapporto con il pubblico. Niente scaletta predefinita ma solo la sua voce ed il pianoforte.  Per l’open act i riflettori del Modo saranno puntati su “The Martucci Sister” (Cristina Cafiero, Chiara Della Monica, Fortunata Monzo), il trio vocale che nasce nel 2014 nel conservatorio di musica di Salerno, da qui la scelta del nome "The Martucci Sisters". Fondamentale è stato il supporto del Mº Carlo Lomanto che ha subito creduto nel talento e nell'affiatamento del trio curandone gli arrangiamenti. Cristina, Chiara e Fortunata sono tre amiche unite dal destino, tre voci che si fondono in una sola.Il prossimo concerto in cartellone è per venerdì 17 novembre quando sul palco del Modo ci sarà la più longeva e creativa fusion band della storia, “The Yellowjackets”. Il gruppo esiste dal 1977. Il loro sound e il loro stesso nome sono molto più di un marchio di fabbrica e, attraverso l’evoluzione della loro musica, rappresentano piuttosto un certificato di garanzia. Lunedì 27 novembre saranno Christian Galvez (bass), Paolo Di Sabatino (piano) e Dennis Chambers (drums) a calcare le tavole del Modo di Salerno con il loro “Trace elements”.  E poi ancora il 5 dicembre Antonio Faraò (piano) in quartetto con Martin Gjakonovski (contrabbasso), Vladimir Kostadinovic (batteria) e Charles Tolliver, attualmente uni dei migliori trombettisti al mondo, un musicista straordinario per il quale, lo stesso Dizzy Gillespie, ha apertamente dichiarato il suo apprezzamento.  L’8 dicembre ancora tanta buona musica con Joan Thiele, nel 2016 è uscito il suo primo ep “Joan Thiele” e lo scorso 25 agosto ha pubblicato il suo nuovo singolo “Armenia”. Il 14 dicembre il cartellone riporta il nome di Peter Cincotti, il pianista e cantante di origini italiane ma di fatto newyorkese che ha collaborato con artisti del calibro di Davide Guetta, Andrea Bocelli e Simona Molinari. Il 20 dicembre, per il tradizionale appuntamento natalizio, il Modo quest’anno ha voluto puntare su Johnny ‘O Neal. Noto negli anni ‘80 come il pianista di Art Blakey, e come sideman di molti altri grandi artisti, oggi conferma di essere un artista a “tutto tondo”, un vero intrattenitore, capace di incantare sia suonando che cantando.Immancabile anche quest’anno l’appuntamento con il cabaret. E così il 15 dicembre torna la comicità dei Villa per Bene, un classico per gli habitué del locale di via Bandiera. Così come ormai è un appuntamento fisso in calendario la cena solidale per sostenere i progetti promossi da Ai.Bi., l’Associazione Amici dei Bambini costituita da un movimento di famiglie adottive e affidatarie. Con la cena di venerdì 1 dicembre si potranno sostenere tutti le iniziative messe in campo dalla sezione salernitana.