Risultati immagini per ANGELO LOIA

servizio di CONCITA DE LUCA

Questa sera (martedì 29 agosto), alle ore 21, sarà ancora una volta la Certosa di Padula a far da scenografia naturale alla ventesima edizione del festival “Luci della Ribalta” per il suo secondo appuntamento in cartellone. Ingresso libero.

A salire sul palco sarà il chitarrista Angelo Loia, uno dei più importanti interpreti etno pop della musica cilentana, che ama definirsi un “emigrante al contrario”. Cresciuto a Binasco, in provincia di Milano, fino all’età di trent’anni ha poi scelto di vivere nel Cilento, terra di origine della sua famiglia. Le influenze di suo zio, Aniello De Vita, chitarrista e cantautore cilentano, hanno segnato buona parte del suo percorso artistico. E domani sera Angelo Loia con il progetto Oìza proporrà al pubblico della Certosa un repertorio in grado di coniugare la tradizione del territorio alla canzone d’autore. I brani del concerto sono contenuti nei Cd Aria re viento re terra (2006), So’ nato a lo Ciliento…e me ne vanto (2007) realizzati da Angelo Loia, ideatore e promotore di Progetto Oìza.

Il concerto di domani sarà un vero e proprio richiamo al passato attraverso frammenti di vita vissuta che interpreta in musica lo spirito talvolta triste, ma anche leggero e spensierato, delle feste, delle serenate, degli incontri e scontri tra innamorati, dei caratteri di persone e personaggi cilentani.