Immagine correlata

Sonia Palmeri, assessore al Lavoro e alle Risorse Umane della Regione Campania, interviene in merito ai lavori di pubblica utilità avviati in 25 comuni della Regione.

Mercoledì 11 ottobre, a distanza di solo poche settimane dal precedente decreto APU, con il dd n. 638 in corso di pubblicazione sul BURC si è dato il via ad altri 498 rapporti di lavoro di pubblica utilità in 25 comuni campani che hanno presentato progetti ammissibili e finanziabili. <<Complimenti alle Amministrazioni che hanno colto la valenza anche sociale di questa misura di politica attiva al lavoro- dichiara Sonia Palmeri- presentando progetti di cura del patrimonio, promozione e sicurezza del territorio, cura del verde pubblico, aggiornamento banche dati, recupero archivi e solidarietà sociale. Lo ricordo nuovamente: la misura è a sportello e possono accedervi tutti gli enti pubblici della Regione Campania in maniera semplice e diretta. I destinatari sono ex percettori di ammortizzatori (di qualunque tipologia) dal 2014, attualmente senza reddito. Percepiranno un' indennità di 580 euro/mese per un impegno di 20 ore settimanali per 6 mesi. Le risorse per questa seconda edizione di APU sono 5 milioni di euro ed abbiamo scelto di anticipare ai Comuni il pagamento delle retribuzioni. Le procedure sono semplici ed a burocrazia zero. La Giunta De Luca- conclude poi l’Assessore- dimostra ogni giorno il suo impegno concreto a favore dei territori e delle comunità locali>>.

Di seguito le P. A. interessate: Montecorvino Pugliano (SA) - Castelfranci (AV) - Afragola (NA) - Casal di Principe (CE) - Castel Baronia (AV) - Macerata Campania (CE) - Portico di Caserta (CE) - Taurano (AV) - Baiano (AV)  - Sant'Arpino (CE) - Atripalda (AV) - Aversa (CE)  -  Recale (CE) - Castel Vetere sul Calore (AV) - Succivo (NA) - Giugliano in Campania (NA) - Acerno (SA) - Mercato San Severino (SA) -  Sessa Aurunca (CE)  - Roccapiemonte (SA) - Ogliastro Cilento (SA) - Qualiano (NA) - Mondragone (CE) - Centola (SA) - Gricignano di Aversa (CE).