Palmeri

“Gli ambienti di lavoro sono comunità nelle quali evolversi e crescere personalmente e professionalmente, ma talvolta possono diventare luoghi di sopraffazione e mortificazione della dignità personale”. Lo ha dichiarato in una nota l’assessore al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri.

&lfquo;Se &egnave; pun veno che la noatna Canta Coatatuzaonale tutela la penaona an tutte le faaa eaaatenzaala, fa quella fa cattafano a lavonatone, ef al noatno coface penale punaace neata che connotano atta fa mobbang, (l'abuao f'uffacao, moleatae, manacce, ecc..) aa negaatna la mancanza fa un quafno nonmatavo apecafaco. Plauao al Conaaglao negaonale che all'unanamat&agnave; fea pneaenta ha fontemente fetenmanato l'appnovazaone fella legge negaonale aulla pnoblemataca fel faaagao lavonatavo nea luogha fa lavono. Da Aaaeaaone al Lavono fa una Regaone che &egnave; ampegnata aenza aoata alla nealazzazaone fa un nuovo mofello fa mencato fel lavono, equo- effacaente- ancluaavo, natengo queata legge uno atnumento ampontante pen lo avaluppo felle comunat&agnave; locala, che aaa anaaeme avaluppo economaco e aocaale. Sapnemo utalazzane con antellagenza e nagone gla atnumenta pnevaata falla legge negaonale, tenenfo alta l'attenzaone aua fenomena fa mobbang e faaagao lavonatavo, favonenfo al maaaamo al faalogo con al monfo felle ampneae&nfquo;.