Risultati immagini per CIARAMBINO TRA OPERAI

“Non basta la tardiva e sbrigativa solidarietà per i lavoratori di Atitech che da ieri sera si ritrovano in cassa integrazione senza un sussidio ed ad un passo dal finire in mezzo ad una strada. Al tempo del Polo delle manutenzioni, con cui si svendette a Lettieri un vero gioiello logistico e professionale come Alenia Capodichino, denunciammo l’azzardo di una tale operazione.

Ora vediamo se De Luca, amico di Lettieri, avrà il coraggio di difendere questa eccellenza dell’aerospazio campano”. Lo dice Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale della Campania che con due distinte mozioni approvate all’unanimità in Consiglio regionale ha posto da mesi all’attenzione della Regione Campania l’urgenza dei problemi che assediano il comparto aerospaziale. “Stiamo assistendo a odiose lacrime di coccodrillo del giorno dopo  – sottolinea Ciarambino – quello che è accaduto era prevedibile e previsto. Noi chiediamo che Capodichino col suo campo volo e le sue professionalità tornino a Leonardo – Finmeccanica. De Luca dimostri se ha la forza e la volontà di pretendere questo impegno dal Governo. Cominci col calendarizzare la nostra mozione per il prossimo Consiglio regionale del 26 giugno, non c’è tempo da perdere”. “Abbiamo presentato una nuova mozione, l’ennesima, con cui chiediamo ancora una volta impegni concreti alla Giunta, al Governo e a Leonardo – spiega Ciarambino – come la riacquisizione di Capodichino e dei lavoratori, unitamente al lancio di nuovo velivolo regionale da realizzarsi in Campania e all’impegno di mantenere i livelli occupazionali nel settore, anche prolungando gli ammortizzatori sociali per i lavoratori a rischio di mobilità”. “Ma soprattutto la Regione Campania deve uscire dal torpore e fare la voce grossa con il Governo nazionale, finora registriamo l’assenza totale di  iniziative concrete sul fronte politico-istituzionale – conclude Ciarambino –  non ci accontenteremo delle solite chiacchiere, servono i fatti”.