Ciarambino in consiglio

“Siamo alla pura propaganda con l’inaugurazione della stazione dell’alta velocità ‘Porta del Sud’ che è ancora un cantiere, una nuova cattedrale nel deserto, che diventa il palcoscenico per il solito teatrino governativo con il premier Gentiloni, il ministro Del Rio e l’immancabile presidente De Luca, professionista di taglio dei nastri”.

Lo dice Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale della Campania nel commentare l’inaugurazione della nuova stazione Tav di Afragola. “Una vera e propria parata pre-elettorale dove anche ai teleoperatori e fotoreporter è stato impedito di lavorare – attacca - perché le immagini ufficiali saranno fornite dal Governo”. “Ormai non siamo neppure più nella post verità ma nella realtà virtuale - sottolinea Ciarambino - la nuova stazione Tav di Afragola, l’Ospedale del Mare sono figli illegittimi della stessa logica dettata dal marketing politico per prendere in giro i cittadini campani”. “La Campania non ha bisogno di passerelle mediatiche - conclude Ciarambino - come Movimento 5 Stelle pretendiamo da parte dei vertici del Governo risposte concrete ai tanti bisogni ed emergenze irrisolte della Campania”.