“La Regione Campania interviene con un sostegno concreto e materiale finanziando le attività di formazione e studio per i ragazzi rimasti orfani di genitori deceduti nel corso della propria attività lavorativa”.

Così il consigliere regionale del Pd, Antonio Marciano, spiegando la Legge regionale n. 13 del 9 novembre 2015, a lui ascritta, che istituisce un fondo destinato ai figli delle vittime di morti bianche, margine dell’iniziativa promossa dalla ILO (Organizzazione internazionale lavoro) ‘Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro’, svoltasi stamani al Consiglio regionale della Campania, alla presenza dell’assessore regionale al lavoro, Sonia Palmeri, della consigliera regionale del Pd, Antonella Ciaramella, esperti ed operatori del settore. “E’ un segno non solo concreto di vicinanza, ma anche – ricorda – un richiamo alla responsabilità delle Istituzioni, che hanno un ruolo importante nell’attività di comunicazione, prevenzione e di repressione dei fenomeni illegali”. “Ovviamente bisogna fare anche di più e meglio – prosegue – anche perchè i numeri anche quest’anno indicano la Campania, tra le regioni del Sud, con questo triste primato. Bisogna costruire un’etica del lavoro e – sottolinea – investire sul capitale umano, prima ancora del capitale finanziario ed economico”. “E’ una grande rivoluzione culturale –  conclude – più che in termini legislativi e normativi. Noi vogliamo provare a dare una mano in questa direzione, un modo per non dimenticare e farsi carico di questa responsabilità”.