Risultati immagini per POLO AERONAUTICO DIAITECH DI NAPOLI

Ieri Leonardo, in base a quanto previsto dall’accordo 31 luglio 2017, ha comunicato alle organizzazioni sindacali l’avanzamento del piano di assorbimento occupazionale da Atitech Capodichino.

Si Procederà in due tranche (febbraio- marzo) ad assorbire 75 dipendenti dello (dei 178 totali) presso lo Stabilimento di Pomigliano. Per le risorse residue sarà attivato un tavolo per verificare le ricollocazioni in Campania negli Stabilimenti di altre Divisioni Leonardo coerenti con i fabbisogni Industriali . Inoltre saranno verificare disponibilità, su base volontaria, all’esodo o al trasferimento in altre Regioni. Il tutto, come da Accordo, si concluderà non oltre settembre 2018. Le organizzazioni sindacali hanno manifestato soddisfazione (le aspettative erano di un assorbimento iniziale di 50 risorse) per le modalità individuate dalla società per dare seguito agli impegni. Con quest’ultimo atto crolla il progetto del polo internazionale delle manutenzioni e revisioni aeronautiche voluto nel 2015 dall’imprenditore napoletano Gianni Lettieri, patron di Atitech, e dall’ex ad di Leonardo Mauro Moretti, con la benedizione dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi. Un progetto mai decollato per il fatto che Atitech non ha più stipulato i contratti che aveva promesso con le grandi compagnie aree internazionali. Intanto il capannone ceduto due anni fa con i lavoratori da Leonardo ad Atitech è rimasto vuoto. Attorno ci sta crescendo l’erbaccia.