Risultati immagini per FURTO ENERGIA

NEL QUADRO DELLA QUOTIDIANA ATTIVITÀ DI POLIZIA ECONOMICOFINANZIARIA POSTA IN ESSERE DALLA GUARDIA DI FINANZA SUL TERRITORIO, I FINANZIERI DEL COMANDO PROVINCIALE DI NAPOLI HANNO ARRESTATO IN FLAGRANZA DI REATO DUE IMPRENDITORI DI FRATTAMAGGIORE (NA), RISPETTIVAMENTE, IL TITOLARE DI UNA PASTICCERIA ED IL TITOLARE DI UN BAR-CAFFETTERIA, PER IL REATO DI FURTO AGGRAVATO DI ENERGIA ELETTRICA IN DANNO DI ENEL SPA.

IN PARTICOLARE, A SEGUITO DI UN’ATTIVITÀ INFO-INVESTIGATIVA E DEL SUCCESSIVO INTERVENTO PRESSO I LABORATORI DELLE DUE ATTIVITÀ COMMERCIALI, I FINANZIERI DEL GRUPPO DI AFRAGOLA HANNO RISCONTRATO LA PRESENZA DI UN GROSSO MAGNETE POSTO SULLA PARTE SUPERIORE DEI MISURATORI DI ENERGIA ELETTRICA CHE ALIMENTAVANO LE AZIENDE. L’INTERVENTO TECNICO RICHIESTO A PERSONALE SPECIALIZZATO DELL’ENEL PERMETTEVA DI CONSTATARE - MEDIANTE SISTEMA DI ANALISI DEL P.O.D. (POINT OF DELIVERY) - CHE LA PASTICCERIA, PUR AVENDO REGOLARMENTE UTILIZZATO MACCHINARI E STRUMENTAZIONI UTILI ALL’OPERATIVITÀ DELL’AZIENDA, AVEVA REALIZZATO UN RISPARMIO DI SPESA DELL’89% AMMONTANTE A CIRCA 31.000 EURO NEGLI ULTIMI 5 ANNI, MENTRE, IL BAR CAFFETTERIA AVEVA REALIZZATO UN RISPARMIO DI SPESA DEL 67% AMMONTANTE A CIRCA 12.000 EURO NEGLI ULTIMI 2 ANNI. LE FIAMME GIALLE, AL TERMINE DELLE OPERAZIONI, DOPO AVER INFORMATO IL PM DI TURNO, PONEVANO AGLI ARRESTI DOMICILIARI I DUE RAPPRESENTANTI LEGALI PER IL REATO DI FURTO AGGRAVATO. IL RESPONSABILE DELLA PASTICCERIA, DOPO ESSERE STATO GIUDICATO PER DIRETTISSIMA, È STATO CONDANNATO A 10 MESI DI RECLUSIONE DAL TRIBUNALE DI NAPOLI NORD. IL SECONDO IMPRENDITORE, INVECE, È IN ATTESA DI GIUDIZIO. L’ATTIVITÀ DI SERVIZIO SVOLTA, TESTIMONIA IL COSTANTE PRESIDIO, ESERCITATO DALLA GUARDIA DI FINANZA DI NAPOLI SUL TERRITORIO, A CONTRASTO DI TUTTI QUEI COMPORTAMENTI IN GRADO DI MINARE LA SANA E LEALE CONCORRENZA TRA GLI OPERATORI, IN DANNO DEI CONSUMATORI E DEGLI IMPRENDITORI CHE RISPETTANO LE REGOLE DEL MERCATO.