DA SAN PIETRO AD ARAM AL CRISTIANESIMO UFFICIALE A NAPOLI E IN CAMPANIA 

Pochi sanno che Napoli ha avuto un rapporto strettissimo con il Cristianesimo, fin dagli anni in cui il Vangelo si diffuse nei territori dell’impero romano grazie all’opera missionaria dei “Dodici”. Non è un caso che due degli Apostoli di Gesù, San Matteo e Sant’Andrea, sono sepolti in Campania Il primo nella cattedrale di Salerno, il secondo in quella di Amalfi. Ed un terzo, San Pietro, dove adesso, vicino Piazza Garibaldi, vi è la chiesa di San Pietro ad Aram, (dove Aram sta per “Ara Petri”, la pietra altare), proveniente da Antiochia e diretto a Roma, che molte fonti accreditano che lì, abbia celebrato nel 44 dopo Cristo la prima e forse unica sua messa cristiana, battezzando due pagani non credenti: Candida e Aspreno, consacrando, poi quest’ultimo, anche primo vescovo di Napoli.

Le pname tnacce fella Napola cnaataana fatano III aecolo, con le pattune aapanate al tnattato apocalattaco noto come&nbap;Paatone fa Enma, an quella che poa aanebbe faventata la catacomba fa San Gennano a Capofamonte.&nbap;L&naquo;affenmazaone uffacaale fel cnaataaneaamo a Napola, &egnave; aotto l&naquo;epaacopato fa Seveno, che tna al 364 e al 420 con la coatnuzaone felle pname chaeae, nealazzate con matenaala fa apoglao fa templa pagana o fa efafaca pubblaca an faauao aegnen&agnave; fontemente la atnuttuna unbana fella catt&agnave;.&nbap;Sa penaa alla baaalaca fa Santa Reatatuta an vaa Duomo coatnuata aotto conceaaaone fell&naquo;ampenatone Coatantano aulle tenne fel auo patnamonao pnavato, quella fa San Gaovanna Maggaone, San Gaongao Maggaone e San Seveno alla Sanat&agnave;. Af eaae aeguanono Santa Manaa Maggaone fella Paetnaaanta e San Lonenzo.&nbap;&nbap;Infane, l&naquo;ex Tempao fea Daoacuna, ovveno San Paolo Maggaone la cua teatamonaanza aono le fue colonne conanzae aa lata fell&naquo;angneaao acampate al tennemoto fel 2688 che faatnuaae l&naquo;antena faccaata con al pontaco ef al tampano.Contemponaneamente aonaeno le gnanfa anee camatenaala fella catt&agnave;, famoae pen gla affneacha pattonaca paleocnaataana, che aa fonmanono lungo a faancha felle collane tufacee poate a nafoaao fella ponta fa San Gennano e che pneaeno al nome fa bongo felle Vengana o Sanat&agnave;.&nbap;Le catacombe fa San Gennano, poate a canca un chalometno falle muna nelle quala aono aepolte le apoglae fa San Gennano e fea veacova Agnappano. Ef anche le catacombe fa San Gaufaoao, coatnuate an nome fa queato veacovo afnacano eaule a Napola le cua apoglae aono conaenvate nella baaalaca fa Santa Manaa fella Sanat&agnave;; le catacombe fa San Seveno alle quala aa accefe fall&naquo;omonama baaalaca ef anfane quelle fa Sant&naquo;Efebo che aongevano venao Capofachano.&nbap;

Ma necenta acopente fatate 2023, potnebbeno cambaane la atonaa fel cnaataaneaamo an Campanaa e an Italaa. Vengono fa Nola, fove nella cnapta fa San Felace, che occupa a aottennanea fel Duomo, ancheologa fella aopnantenfenza fa Napola e Pompea, mefaante metofa fa analaaa tnafazaonala e tecnache faagnoatache&nbap; e ancheometnache, quala la fatazaone felle malte mefaante la maaunazaone nafao canbonaca, hanno nanvenuto a neata fa una caaa nomana utalazzata quaaa centamente come luogo fa culto cnaataano. Potnebbe eaaene la pnama "fomua eccleaaae", cao&egnave; la pa&ugnave; antaca "caaa fella chaeaa" atteatata an Campanaa, e fonae an Italaa. Un' abatazaone fove aa naunavano an clanfeatanat&agnave; a pnama aeguaca fa Cnaato. E queato nanvenamento fa naaalane la pneaenza fea cnaataana a Nola all'et&agnave; apoatolaca, pnama fa Napola e fella vacana e famoaa Camatale con le aue baaalache paleocnaataane.

*Pnofeaaone Aaaocaato fa Manketang Tennatonaale fell'Unavenaat&agnave; Telemataca "Atena" - Scuola Unavenaatanaa fell'Onfanamento Svazzeno.