servizio di FRANCESCA ANZANI CILIBERTI

Risultati immagini per SHOPPING PER I NEGOZI VIA ROMA A NAPOLI

Nell’ odierno panorama largamente internazionalizzato (che ha notevolmente influenzato i vari settori della produzione e ha mutato il concetto di idea di mercato verso l’incentivo al “fast – fashion”), la filosofia del “cheap is chic” ci spiega come poter essere “in” senza correre il rischio di depauperare un intero patrimonio nell’ acquisto di mise di stagione. E’ molto semplice: basta recarsi per le strade della città e dare un’occhiata alle vetrine dei grandi colossi della moda low cost per rendersi conto che oggi è possibile acquistare capi di tendenza con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

In una città come Napoli, il gioco è reso ancora più semplice dalla vasta gamma di brand presenti sulla piazza. Le grandi catene della “rolling production” sfornano di settimana in settimana nuovi trend, tenendosi al passo con il mondo dell’haute couture e introducendo in largo anticipo le novità di stagione presentate in passerella dalle griffe più famose. Strategie di settore? Continue campagne promozionali, sconti fuori stagione, negozi dall’alta capacità attrattiva, velocità di produzione e sponsorizzazioni da parte delle regine del “fashion style digitale”. Dunque, non ci resta che scendere in strada! Zara questa settimana si tinge di rosso: coat, tailleur, bluse, orecchini XXL e cuissardes per un total look travolgente, audace e deciso, da perfetta “femme fatal”.La vetrina di Bershka al contrario non osa, prediligendo colori tenui, tipici della stagione fredda quali il verde Loden ,il classico bianco latte e  l’ intramontabile nero, presentando un’ idea di abbigliamento all’ insegna dell’ urban-style, con outfit casual chic influenzati da forti incursioni “punk-rock” grazie all’ accostamento di linee classicheggianti quali i   maxi rigoni delle camicie e la semplicità dei pullover girocollo monocolore ,alla trasgressività di attillate long skirts in similpelle. Il tema di Halloween fa da padrone nelle vetrine di Alcott dove tulle, merletti e taffeta creano diversi look total- black in perfetto “horror mood”. Il freddo in città è alle porte dunque via libera a montoni, giacconi in eco-pelliccia, lunghi cappotti dalle linee semplici e classicheggianti, bomber metal, giubbotti college style e cappe colorate, ultra-chic, calde e avvolgenti. Le scarpe e gli accessori sono tempestati da borchie, ricami e applicazioni. Pezzi cult della week: ballerine flat, eccentriche e dalla punta accentuata, cinturoni con doppia fibbia e per le più audaci esplode la berretto-mania: da quello alla marinara in pelle, a quello in feltro in stile “Parisienne” sino ad arrivare al caldo berretto in lana adornato da applicazioni, loghi e pompon. Ultima dritta per gli amanti del “made in Napoli”: su via Toledo, Via Chiaia e su Via dei Mille è possibile scovare numerosi negozi trendy (dal pronto-moda ai negozietti vintage) a prezzi accessibili che fanno della produzione artigianale (e non) e della loro esclusiva originalità il loro marchio di fabbrica.