servizio di GENNARO CAPODANNO

Risultati immagini per traffico napoli

Un sabato infernale, con presumibili ripercussioni, al Vomero, quartiere ancora una volta nella morsa del traffico veicolare con un serpente di lamiere che si è snodato, per buona parte della mattinata, su diverse direttive, da piazza Vanvitelli a piazza degli Artisti, da via Cilea a via Morghen – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -.

Complice anche la bella giornata, con temperature quasi estive, in alcuni nodi fondamentali, come in piazza degli Artisti e lungo il perimetro tra via S. Gennaro ad Antignano, via Merliani e via Stanzione, il traffico si è praticamente paralizzato con autovetture costrette a procedere a passo d'uomo. I vigili urbani in servizio per strada nei fine settimana sono decisamente insufficienti e per lo più presenti solo in alcune aree circoscritte, come in piazza Vanvitelli.  Lo shopping al Vomero, con il permanere delle belle giornate, richiama, nei fine settimana, migliaia di persone, molte delle quali raggiungono il quartiere con le proprie autovetture, parcheggiando dove è possibile, sovente in seconda fila, vista la mancanza di aree pubbliche per il parcheggio, andando ancor più a congestionare la già caotica situazione. Particolarmente evidente - puntualizza Capodanno - la situazione di caos che si è creata  lungo via Stanzione che, con l'attuale dispositivo, rappresenta l'unico asse di collegamento tra la parte alta del quartiere e la zona compresa tra via Cilea e lo stadio Collana. Nella mattinata, lungo i vari tratti di questa arteria, sia per l'indisciplina degli automobilisti, sia per la mancanza dei necessari controlli, si registrava la presenza di numerose autovetture parcheggiate in seconda fila. Di conseguenza la carreggiata veniva fortemente limitata, costringendo le numerose autovetture in transito a procedere in fila indiana. A seguito di ciò, si creava una fila di autovetture di centinaia di metri, che arrivava fino a via Bernini. Delle due l’una – propone Capodanno -. O si potenzia, però con una migliore organizzazione del servizio, l’organico della locale sezione dei caschi bianchi, specialmente nei fine settimana, attrezzando, nel contempo, tutti i punti nevralgici con la presenza costante di vigili urbani o si rivede l’attuale dispositivo di traffico, rivelatosi del tutto insufficiente a risolvere i problemi di viabilità, specialmente per la mancanza di parcheggi pubblici a disposizione dei non residenti. Sulla difficile situazione del traffico al Vomero, perdurando l’assenza di provvedimenti risolutivi di una situazione non più sostenibile, anche per le immaginabili ripercussioni, Capodanno auspica l'immediato intervento delle autorità preposte.