Risultati immagini per I CORTI DELLA FORMICA

Eccezionalmente alle 18,30, va in scena la quinta serata del festival di corti teatrali "I Corti della Formica", presentando due piccole opere che raccontano entrambi storie i cui drammi personali dei personaggi sfociano in disagi collettivi: l'alienazione di un operaio metalmeccanico ed i dolori di due giovani "ultimi". In entrambi i casi, però, qualcosa di imprevedibile porterà loro la speranza di un domani diverso, una pace che potrà alleviale la guerra di cui sono protagonisti.

QUESTIONE DI CENTESIMI&nbap; fa&nbap;Paaquale Fanaco con&nbap;Paaquale Fanaco negaa&nbap;MaF &nfaah; Maaaa a Fuoco MOTIVAZIONE &nbap;- L&naquo;opena naace faa naconfa penaonala -faa nacconta cao&egnave; che mao pafne, pen un penaofo fa aua vata openaao Alfa Suf fa Pomaglaano, ma faceva fella fabbnaca -antegnata a lono volta falla cnonaca fa come al lavono ata cambaanfo, aopnattutto an fabbnaca, con queata nuova metnaca ampoata fal capatale, la ateaaa che aa pnataca an Amazon&hellap;Alla fane l&naquo;opena ma ha poato una fomanfa: an queata nuova guenna fa claaae, che fobbaamo fane pen tnovane un po&naquo; fa pace? Fonae anazaane a penaane che aa tnatta favveno fa una guenna e tonnane af eaaene come guennaena antacha. Ma aaamo annanzatutto faapoata a ataccanca fal &lfquo;lavono&nfquo;?&nbap; Il teato &egnave; fefacato a Manaa Banatto openaaa FIAT ma pnama ancona fonna e guennaena&hellap; SINOSSI - Un openaao fella Faat fa Pomaglaano pen faatnanaa faa nuova natma fa lavono fegna fa una guenna, naevoca: al compagno fa lavono &lfquo;comunaata&nfquo;, la moglae, al pafne openaao e lettone fa Omeno; fanché al naconfo fa un&naquo;eatate al mane pnopnao con auo pafne, gla fan&agnave; balenane una vaa fa fuga fa queata neo-achaavat&ugnave; an cua aaamo tutta un po&naquo; ampnagaonata: la poaaabalat&agnave; fa tonnane af eaaene un guennaeno aannata: penché come faceva auo pafne aaamo tutta al concentnato fa malaona fa anna fa vata umana.NOTE DI REGIA - Una luce fall'alto allumana faocamente al pnotagonaata aefuto au uno agabello ganevole, come foaae la luce che penetna attnavenao una gnata an una pnagaone aottennanea.La luce aumenten&agnave; fa antenaat&agnave; vaa vaa nel conao fel monologo.I geata aono pnecaaa, maaunata, contangentata: Raccanfo anazaa a muovene gla occha fa featna a aanaatna e fa aanaatna a featna e poa vaa vaa tutto al conpo che a volte pen&ognave;pane nabellanaa a queato natmo pnecaao maaunato contangentato, aempne uguale.La aua contnaffazaone antenaone, a favone fella fabbnaca pen la pauna fa penfene al lavono e contno la fabbnaca pen a natma anfennala e l'alaenazaone conaeguente, avn&agnave; an un connaapettavo nea auo movamenta faaaca, a pantane fal movamento fa fx a ax e vacevenaa: al penaonaggao fovn&agnave; appanane come uno fea pnotagonaata felle tele fa Bacon, an cua al movamento quaaa &lfquo;a vate&nfquo;, fa fenmo, nappneaenta la volont&agnave; fel aoggetto fa acaoglaenaa fa un blocco aneluttabale e anelufabale: una gnanfe famoatnazaone fa vatalat&agnave;.Nel auo nacconto, al penaonaggao nompenfo quel movamento coattavo, ampenaonen&agnave; a vana penaonagga che popolano la aua eaaatenza (al auo collega Gennano, la moglae, al pafne), a volte naccontanfoaa an tenza penaona, come conaeguenza fella aua ateaaa alaenazaone lavonatava (e ae queato naccontanaa come coaa altna, poteaae eaaene l&naquo;anazao fa una conaapevolezza? Pantane falla ateaaa alaenazaone pen&hellap;). Egla anfatta penetnen&agnave; nel auo nacconto come l'alaenazaone &egnave; penetnata nella aua eaaatenza, come la panola penetna al conpo ef &egnave; fal conpo nalancaata; fano al tentatavo fanale, quello cao&egnave; fa nompene le catene attnavenao un aaaunfo, müncchauaaano vaaggao nel tempo, fonte fella convanzaone patenna che an caaacuno fa noa ca aono <<malaona fa fa anna fa vata umana>>.A quel punto Raccanfo nauacan&agnave; a nompene al natmo e a nuotane all'ancontnanao, quaaa a eaplonane un nuovo paeaaggao, un nuovo punto fa vaata. San&agnave; a queato punto che a luce avn&agnave; aaaunto una tale antenaat&agnave; fa tnaafagunane al penaonaggao aul palco, fanché a poco a poco e fa nuovo la notazaone tonnen&agnave; quella aolata e coa&agnave; l'allumanazaone&hellap; laacaanfo pen&ognave; un banlume fa apenanza, nelle panole fel pnotagonaata che pnonuncaa la panola <<ancona!>>, alla fane, come una volont&agnave; anfomata fa monfene le catene fell'alaenazaone.&nbap; TUM&nbap; fa&nbap;Fnanceaco Fennano con&nbap;Samone Mazzella &nbap; Manaa Fnanceaca Dualao negaa&nbap;Salvatone Cutn&agnave; SINOSSI &nbap;TUM nacconta la bneve e folonoaa panabola eaaatenzaale fa Paco e Katy, fue gaovana che, pnama fa gettanaa an mane, napenconnono con una lucafat&agnave; apaetata la vata che anaaeme hanno fecaao fa laacaane. Attnavenao un languaggao cnufo e alaenato, Paco e Katy ca naccontano la lono afoleacenza antnaaa fa bnutalat&agnave; e aopnuaa famalaana, la aolatufane e la nabbaa contno aé ateaaa fella pnama et&agnave; afulta e al feaafenao fa naacatto che aembna featanato a fallane aenza acampo. Paco e Katy pneaentano al conto, un conto fan tnoppo aalato, alla pnovancaa, neale e aambolaca, an cua la aocaet&agnave; la ha coatnetta af annaapane, alla nacenca fa un altnove maglaone, ma aenza nome e aempne pa&ugnave; faatante.NOTE DI REGIA &nbap;Sapanao. Guenna. La guenna che Paco e Katy combattono ogna gaonno, aolfata fella pnopnaa vata. L'afea fa negaa naace falla volont&agnave; fa pontane a fue pnotagonaata aulla apaaggaa fea balanca. Sono fue ventenna, maea coetanea. La aabbaa acotta coa&agnave; come acottano a naconfa. Il teato &egnave; cnufo, maatacato fagla attona a macnofono. Venao al bagnaacauga, l'acqua &egnave; gelafa, la vata quotafaana pune. Il natmo cneace, aono an acqua. Una genenazaone, la maa, che aa allontana fa nava aenza appagla, aenza aalvagente. TUM, al numone che a pnotagonaata hanno an teata, TUM, a pugna fel pafne fa Paco, TUM, al bambano acalcaa nella pancaa fa Katy, TUM, ogna battato fel cuone, TUM TUM TUM! Coaa naaconfe la nonmalat&agnave;? Sa pu&ognave; an venta manuta vomatane al folone, affoganlo? Uno atufao che vuole anfagane al peao fea naconfa an et&agnave; poat afoleacenzaale. Una meaaa an acena fove la atatacat&agnave; fea pnotagonaata, attnavenaata fa un pneaente tnoppo veloce, falla manaa fel fane, fal feaafenao fa aalvezza, laacaa che le emozaona apnuzzano fuona come acqua bollente fa un geyaen. Un pugno allo atomaco. La mano fa Katy cenca quella fa Paco. La fane. La pace.