Servizio di MANUELA URCIOLI

Risultati immagini per Refettorio della Certosa di San Martino,

Il 5 ottobre dalle 16.30, nello splendido Refettorio della Certosa di San Martino, alla presenza del Direttore del Polo Museale della Campania, Anna Imponente, e del Direttore della Certosa di San Martino, Rita Pastorelli,Francesca Amirante, Presidente di Progetto Museo, e Morena Pauro, direttrice artistica di YOUNG rassegna teatrale per le nuove generazioni a cura de Le Nuvole/Casa del Contemporaneo, presentano le attività rivolte al mondo della scuola per l’a.s. 2017/2018.

Un’articolata proposta di visite, visite con spettacolo, visite a tema, laboratori, itinerari, progetti speciali, corsi di formazione per docenti, moduli di alternanza scuola/lavoro, che nasce ogni anno rinnovata nei contenuti, nell’approccio e anche in relazione ai luoghi in cui si svolgono le attività: non solo alcuni siti del Polo Museale della Campania (Certosa e Museo di San Martino, Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento, Museo Duca di Martina in Villa Floridiana, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze, Palazzo Reale e Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere), ma anche altri luoghi d’arte e Musei della città quali il Museo Cappella Sansevero, il Museo Filangieri, il complesso museale del Purgatorio ad Arco, il Polo della Pietrasanta, il Teatro Bellini, Casa Morra, il Museo Nitsch e il Goethe Institut Neapel.

Per l’anno scolastico 2017/2018, Progetto Museo, infatti, amplia il numero di Musei e Istituzioni nei quali propone le attività per le scuole e presenta una progettazione che è il frutto di una continua e sofferta riflessione, considerando che far incontrare il mondo dell’arte e dei Musei con quello della Scuola è sempre più importante, ma sempre più difficile. “È sempre più importante” dice Francesca Amirante “perché si mettono in relazione emozioni, contenuti di uomini e di donne che, pur di epoche, di età, di mondi e provenienze diversi, hanno, attraverso l’opera d’arte, la possibilità di confrontarsi su forme, segni, simboli e significati comuni. È sempre più importante perché l’arte stimola il pensiero creativo, ma anche la pratica del fare applicando tecniche spesso risultato di saperi antichi o delle più moderne soluzioni tecnologiche. È sempre più importante perché l’arte è frutto di fatica, impegno, coraggio. È sempre più importante perché i Musei sono luoghi dove si sente la vita, si percepiscono le attività, si incontrano le persone, si conosce la cura e ci si relaziona con la bellezza. È sempre più difficile perché le priorità, per il mondo della scuola, sono altre; le fatiche del quotidiano rendono, troppo spesso, difficile pensare oltre: oltre le incombenze burocratiche, oltre le responsabilità, oltre i dubbi, oltre le esigenze di platee di alunni sempre più complesse”.

 E così anche Le Nuvole/Casa del Contemporaneo, da più di 30 anni impegnate a ideare e realizzare azioni sperimentali nel campo della cultura attraverso i linguaggi universali dello spettacolo, confermano per l’anno scolastico 2017/2018 gli appuntamenti con le visite spettacolo  – in particolare il BALLO A CORTE al Palazzo Reale di Napoli in febbraio per i più piccoli dai 3 anni e SANGUE E ARENA all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere in aprile per le scuole secondarie – che intendono coniugare l’interesse per l’arte e la storia con le suggestioni del teatro in un’esperienza sensoriale a tutto tondo. “Le Nuvole – riferisce Morena Pauro – insieme a Progetto Museo, sono stati pionieri nella sperimentazione di arditi accostamenti fra arti diverse col comune obiettivo di avvicinare, in particolare, il pubblico delle nuove generazioni e far emergere e consolidare in esse un autentico senso di appartenenza verso i ‘significativi luoghi d’arte e di storia’ della Campania”.

Le attività proposte, progettate dagli esperti di Progetto Museo che sono storici dell’arte, ma anche insegnanti, vogliono essere utili a favorire sempre di più un rapporto diretto tra gli alunni e l’arte, facendo in modo che la figura del mediatore sia veramente un tramite per questo incontro speciale. Ogni attività prevede sempre un momento di rielaborazione personale così che ogni bambino, ragazzo, adulto possa aggiungere un significato a ciò che vede e nello stesso tempo possa, a sua volta, vivere questa relazione come una vera e propria esperienza.

Per l’anno 2017/18 una forte attenzione è stata riservata all’arte contemporanea, sia nelle attività rivolte agli alunni, sia per la formazione rivolta ai docenti.

Le scuole potranno anche candidarsi a partecipare ai progetti gratuiti come il tradizionale Facciamo 100: un Museo per tutti!, giunto alla X edizione, grazie al sostegno economico degli Amici di Capodimonte o come L’educazione: 48 parole per il labirinto del Principe, sostenuto dal Museo Cappella Sansevero. Si riconferma anche il rapporto con il Teatro Bellini e con il Goethe Institut Neapel per l’incontro di formazione Aspettando Leonardo.

 Ai docenti sarà consegnato il catalogo/registro delle attività di Progetto Museo insieme al libretto YOUNG 2017/2018, inoltre in forza dell’accreditamento al MIUR de Le Nuvole come Ente di Formazione per il personale docente la partecipazione all’incontro del 5 ottobre darà diritto al rilascio di attestato di partecipazione (di 4 ore) agli insegnanti che effettueranno regolare iscrizione al percorso IL CAMMINO DELLE CERTOSE (ID 5883) sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR

Al termine della presentazione, i docenti, guidati dalle storiche dell’arte di Progetto Museo, potranno seguire una visita gratuita alla mostra Il cammino delle Certose, incentrata sul dialogo fra opere di artisti del Sei e del Settecento e di maestri contemporanei che prendono spunto dal tema biblico di Giuditta e Oloferne.