Risultati immagini per ISCHIA

Si sono rincorsi, nei giorni successivi al terremoto che ha colpito Ischia, i commenti delle associazioni di categoria sull’esito del fenomeno e le ripercussioni sull’economia locale. Federturismo, Federterme e Astoi hanno diramato un comunicato congiunto per comunicare che “le strutture turistiche e termali sono sicure e non hanno riportato alcun danno. Il terremoto ha colpito una minima frazione dell’isola con ripercussioni pressoché nulle nel resto del territorio. Infrastrutture, strade e porti non hanno subito nessun tipo di danno.

E’ urgente quindi far ripartire immediatamente l’economia attraverso informazioni trasparenti e complete a turisti e residenti per evitare fughe precipitose e panico ingiustificato che rischiano solo di compromettere la stagione di un'isola che vive di turismo”.

Da parte di Fiavet Nazionale, in merito alle “diverse posizioni, a volte contrastanti, che si sono sollevate in merito alle condizioni di annullamento delle vacanze già prenotate e pagate da parte dei viaggiatori in prossimità di partire per l'Isola di Ischia, per poter inquadrare al meglio la situazione – ha spiegato il presidente Jacopo De Ria - riteniamo sia necessario ricorrere alle normative che disciplinano la materia di cancellazione di vacanze nel caso di eventi di questa natura. Abbiamo sollecitato i nostri referenti territoriali, attraverso il presidente di Fiavet Campania Basilicata Ettore Cucari e stiamo prendendo contatti insieme all'Associazione dei Consumatori, che ci auguriamo condividere questa linea, con le federazioni degli albergatori, dei trasporti sia via terra che via mare e gli operatori turistici del territorio, per proporre una soluzione volta a contemperare le esigenze sia di quest'ultimi che dei viaggiatori, che possa prevedere il rilascio di un bonus spendibile in futuro, sempre su Ischia, valido per gli alberghi e tutti i servizi prenotati".

Il presidente di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo, dal canto suo, ha spiegato: “Come Confesercenti ci siamo già attivati per supportare i nostri operatori turistici e del commercio, i loro clienti e le loro attività. La direzione nazionale ha avviato le procedure d'urgenza già offerte per altre calamità naturali, in modo da sostenere le perdite delle attività commerciali. Ai nostri affiliati, alle imprese di Ischia colpite e danneggiate dal sisma offriamo finanziamenti a tasso zero, per garantire loro una rapida ripartenza”. “Il preallarme non è veritiero - ha aggiunto Schiavo -. Ci teniamo a precisare che le strutture alberghiere di Ischia sono agibili e non presentano problemi di stabilità”.

Uno dei tour operator dell’isola verde, Imperatore Travel World, ha precisato in una nota: “Il ricettivo alberghiero, parchi termali, lidi balneari, la ristorazione e tutti gli altri servizi della filiera sono indenni e perfettamente operativi. La viabilità è nella norma, così come i trasporti pubblici e privati ed i collegamenti marittimi con la terraferma”.

Ivano Zilio, presidente di Primarete e consigliere di Fto, ha lanciato un hashtag a favore di Ischia: #iovadoadischia! per esortare le agenzie di viaggi a non temere di mandare i propri clienti sull’isola.

Intanto Angioletto De Negri, presidente I Viaggi dell’Airone, ha dichiarato: “I veri danni sono quelli del terrorismo mediatico; serve una conferenza stampa mondiale per combattere la disinformazione”.