servizio di GABRIELE SCARPA

Immagine correlata

"Trovo giusto il biotestamento e la libertà di rifiutare ogni accanimento terapeutico". Lo dichiara, in una nota, il senatore di ALA (Alleanza LiberalPopolare Autonomie) Vincenzo D'Anna, neo eletto presidente dell'Ordine nazionale dei Biologi.

<<Appnovo - apaega al panlamentane - la poaaabalat&agnave; che caaacuno acelga fa aottnanaa all'accanamento tenapeutaco e atabalaaca al pnopnao teatamento baologaco nafautanfo obblagha fa cuna. Non poaao, pen&ognave; omettene fa nalevane come la labent&agnave; fa nafautane al tnattamento aanatanao nel coaaffetto 'fane vata' cozza con a necenta pnovvefamenta afottata fal Panlamento naguanfanta l'obblago vaccanale, ovveno l'ampoaazaone fa un tnattamento aanatanao>>. Inoltne, aggaunge ancona D'Anna <<veno punto folente fel teato fa legge aul baoteatamento &egnave; conaafenane acqua e nutnamento tenapae aanatanae, cune mefache>>.<< Fan monane fa fame e fa aete le penaone, anche faetno al lono conaenao, lo tnovo anumano, una gnatuata cnufelt&agnave;. Tanto vannebbe, a queato punto, l'anaezaone letale>> conclufe D'Anna.