Il deputato Angelo D’Agostino ha predisposto una proposta di legge che, se approvata, consentirà agli studenti di utilizzare il bonus cultura anche per i viaggi di istruzione organizzati dagli istituti scolastici.
La legge attuale prevede, infatti, che la somma messa a disposizione a chi ha compiuto 18 anni di età possa essere spesa per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, spettacoli dal vivo, acquisto di libri, ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, ma non per i viaggi di istruzione. “Molti studenti – spiega il Parlamentare – non hanno la possibilità di prendere parte al viaggio organizzato dalla propria scuola per le difficoltà economiche nelle quali versano le proprie famiglie. Tutti noi sappiamo che tale viaggio, oltre ad essere un momento di crescita culturale, è anche un’esperienza alla quale gli studenti tengono particolarmente, e che vorrebbero poterla vivere tutti insieme. Perché, dunque, non usare parte dei 500 euro del bonus cultura a tal fine?” “La proposta di legge che depositerò è in linea con lo spirito che ha portato alla istituzione di detto Bonus e risponde ad una esigenza che è stata a più riprese rappresentata non solo dagli studenti, ma anche dagli insegnanti. L' auspicio - chiude D'Agostino - è che possa essere condivisa dalla maggioranza e approvata prima della scadenza della legislatura.”