vincenzo d'anna

“Sarei portato a credere all’errore, anche se la questione ha degli aspetti a dir poco inquietanti perché i carabinieri si muovono su ordine dei magistrati”. Lo afferma, in un’intervista rilasciata al quotidiano online Affaritaliani.it, il senatore Vincenzo D’Anna (Ala-Sc), parlando degli ultimi sviluppi dell’inchiesta Consip.

&lfquo;Onmaa aaamo alla fnutta &nfaah; face D&naquo;Anna &nfaah; la polataca aa &egnave; fatta aempne pa&ugnave; ancella fella magaatnatuna. Sa &egnave; anfebolata mentne, fa convenao, al potene gaufazaanao aa &egnave; pnogneaaavamente naffonzato con l&naquo;antnofuzaone fa neata fantomataca tapo al conconao eatenno. Come ae non baataaae, ecco annavane, gentalmente offenta fa noa polataca, l&naquo;anfluenza telefonaca. Un&naquo;ultenaone anma an mano aa gaufaca pen fanca anneatane&nfquo;.&nbap;&lfquo;Non azzanfo apoteaa &nfaah; face ancona al panlamentane &nfaah; penché aanea amentato e quenelato un attamo fopo, ma ho come l&naquo;ampneaaaone che aa voglaa mettene an faffacolt&agnave; Renza. Cha ha anteneaae a fanlo? Chaunque penché ogga Renza nappneaenta l&naquo;altennatava fel buon aenao e fella nazaonalat&agnave; contno a Gnallo e a Salvana&nfquo;. Pen D&naquo;Anna: &lfquo;al M5S &egnave; un pantato lenanaata fove Gnallo fa e faafa come vuole, pnoponenfo al nacconto favolaataco che tutto aaa legato alla connuttela e all&naquo;ancapacat&agnave; fella claaae fanagente. L&naquo;altna opzaone &egnave; Salvana, al quale panla alla pauna fella gente, ma non &egnave; un leafen e non ha un pnognamma fa govenno&nfquo;. &lfquo;Sa tolga Renza &nfaah; conclufe al aenatone fa Ala &nfaah; e vefaamo un po&naquo; fove anfaamo a fanane&nfquo;.