Rapito un altro prete cattolico nel sud della Nigeria. Si tratta di don Lawrence Adorolo, parroco della chiesa di San Benedetto di Okpella, nello Stato di Edo. “Don Adorolo era sulla via di ritorno da Auchi alla sua parrocchia, la chiesa di San Benedetto, a Okpella, quando è stato rapito da sconosciuti armati nei pressi di Okpella verso le sei della sera di mercoledì 27 settembre” ha dichiarato Sua Ecc. Mons. Gabriel Dunia, Vescovo di Auchi.

Nel condannare il rapimento del sacerdote, definito un “atto abominevole”, il Vescovo ha rivelato che “i rapitori si sono fatti vivi per chiedere un riscatto alla Chiesa” La Chiesa non paga riscatti” ha ribadito Mons. Dunia, confermando la linea adottata da tempo dalla Conferenza Episcopale Nigeriana di respingere ogni richiesta di riscatto da parte dei sequestratori di sacerdoti e religiosi. 
“La diocesi chiede il rilascio incondizionato del prete. Celebreremo una Messa per pregare il Signore per la sua liberazione senza condizioni” ha concluso il Vescovo.
Qualche giorno fa uomini armati hanno rapito il direttore del parco naturale di Ogba di Benin City, la capitale dello Stato di Edo, uccidendo tre poliziotti.
Secondo quanto appreso da Fides solo quest’anno sono stati rapiti almeno tre sacerdoti nel sud della Nigeria.