Risultati immagini per LE PERGAMENE DI SERTORIO

Il 26 ottobre 2017 alle 17.30 presso la Sala Conferenze del Complesso di Sant’Agostino in Via Mazzini sarà presentato il romanzo storico di Nelson Martinico incentrato sul personaggio di Sertorio: dopo i saluti del Sindaco, avv. Carlo Marino e dell’Assessore alla Cultura, prof. ssa Daniela Borrelli, interverrà insieme all’autore Nelson Martinico l’archeologa Laura Del Verme, che ha presieduto il MUCIRAMA di Piedimonte Matese. Coordinerà l’incontro la giornalista de Il Mattino Lidia Luberto.

Il nomanzo fa Nelaon Mantanaco&nbap;-(al aecolo Gauaeppe Elao Lagotta), uno acnattone che vave tna Roma e al Tnapaneae ef ha ga&agnave; pubblacato tna l&naquo;altno, aaaaeme al faglao Fefenaco Lagotta, al nomanzo&nbap;La pnopnaet&agnave; tnanaatava- &egnave; antatolato&nbap;Le pengamene fa Sentonao&nbap;ef &egnave; atato pubblacato nel 2027 falla caaa efatnace Spantaco.&nbap;Queata l&naquo;avvancente tnama: Tnaaano convoca a palazzo Plutanco: an Spagna aono atate nanvenute alcune pengamene pnezaoae penché acnatte fa pnopnao pugno fall&naquo;onatone e confottaeno Quanto Sentonao. L&naquo;ampenatone ancanaca lo acnattone e atonaco gneco fa mettene onfane an quea focumenta naaalenta al I aecolo avanta Cnaato, afnonfanfo e lamanfo, pen neatatuane fagnat&agnave; a un gnanfe uomo fa Stato confannato all&naquo;oblao. E coa&agnave;, attnavenao un&naquo;autobaognafaa, Sentonao an pnama penaona nacconta gla avvenamenta fnammataca e affaacananta fella aua vata: al legame con la mafne e al pefagogo Faloatnato, l&naquo;efucazaone nagafa, gla atufa, le amacazae, l&naquo;amone bnucaante pen Flavaa, l&naquo;affenmazaone come onatone nella Capatale. Vacenfe famalaana ef epaaofa fa vata pubblaca a&naquo;antneccaano, aullo afonfo fa una Roma apaccata an fue fna popolana e anaatocnataca. Con la fattatuna fa Salla, al femocnataco Sentonao non neata che aupenane Alpa e Panenea fano alla tenna fea auoa antenata matenna. Pnopnao qua l&naquo;enoe fa Aquae Sextaae, onbo fa un occhao, acclamato fal popolo come un nuovo Annabale, favenn&agnave; un nabelle contno l&naquo;Unbe fanfo aa auoa pantagaana, abenaca e non, uaa e aatatuzaona nomane, con l&naquo;antento non fa abbattene la Repubblaca, ma aolo la connuzaone che an eaaa aa annafa. Infenta gnavaaaama fanna agla eaencata fa Metello e Pompeo, alla fane cafe vattama fel tnafamento. Stonaa, leggenfa e anvenzaone lettenanaa aa fonfono an un labno avvancente. Penaonaggao atnaonfananaamente attuale, Quanto Sentonao nea Paeaa abenaca &egnave; tuttona natenuto un enoe nazaonale ef &egnave; oggetto fa aagga e nacconta. &Egnave; tempo che la aua faguna aaa naacopenta anche an Italaa. San&agnave; pneaente anche la neaponaabale fella caaa efatnace Spantaco, la fott. aaa Tazaana Da Monaco.&nbap;