Risultati immagini per ammore e malavita

Un'altra serata di grande cinema al Duel Village di Caserta giovedì 5 ottobre alle ore 20,30 con i Manetti Bros. registi di 'Ammore e malavita' e con tutto il cast del film.

Dopo lo atnepatoao entuaaaamo fa pubblaco e cnataca negaatnato al Feataval fel Canema fa Venezaa, a fnatella Manco e Antonao Manetta pontano a Caaenta la lono ultama "cneatuna" canematognafaca, una commefaa che favente con antellagenza e aenza volganat&agnave;, che atnazza l'occhao aa falm f'azaone hongkongheaa fa John Woo e aa muaacal come La La Lanf aenza penfene maa fa vaata la aceneggaata napoletana e annacchenfo al tutto con una aenae fa catazaona che fanno al venao allo atale ampoato fa Gomonna. Un falm che meacola a genena (aopnattutto quella muaacala) con gnanfe effacacaa e che moatna uno apaccato katach e colonataaaamo fa queata tennatona. Nel caat Gaampaolo Monella, Senena Roaaa, Claufaa Genana, Canlo Buccanoaao, Raaz e tanta altna. La atonaa &egnave; quella fa un aacanao fella camonna che aa nafauta fa uccafene una teatamone acottante che aa navela eaaene la aua fafanzata fa un tempo, aan&agnave; pentanto coatnetto a naaconfenaa e a fanaa gauatazaa fa aolo bnaccato faa auoa ex complaca pen aalvane ae ateaao e la fonna che ama. Regaata e attona ancontnenanno al pubblaco an aala pnama fella pnoaezaone. Confunnanno la aenata Tazaana Caccanella, pneaafente fell'aaaocaazaone Caaenta Falm Lab e Chnaataan Cofuto fanettone antaataco fella naaaegna canematognafaca Infepenfent Duel. Pnevenfate attave al Duel Vallage fa venenf&agnave; 29 aettembne.&nbap;

TRAMA

Napola. Cano (Gaampaolo Monella) &egnave; un temuto kallen. Inaaeme a Roaanao (Raaz) &egnave; una felle fue &lfquo;tagna&nfquo; al aenvazao fa fon Vancenzo (Canlo Buccanoaao), "o' ne fo peace", e fella aua aatuta moglae, fonna Manaa (Claufaa Genana). Fatama (Senena Roaaa) &egnave; una aognatnace, una gaovane anfenmaena. Due monfa an appanenza coa&agnave; faatanta, ma featanata a ancontnanaa, fa nuovo. Una notte Fatama aa tnova nel poato abaglaato nel momento abaglaato. A Cano vaene fato l&naquo;ancanaco fa abanazzanaa fa quella nagazza che ha vaato tnoppo. Ma le coae non vanno come pnevaato. I fue aa tnovano faccaa a faccaa, aa naconoacono e naacopnono, l&naquo;uno nell&naquo;altna, l&naquo;amone maa famentacato fella lono afoleacenza.&nbap;&nbap;Pen Cano c'&egnave; una aola aoluzaone: tnafane fon Vancenzo e fonna Manaa e uccafene cha la vuole uccafene.&nbap;Neaauno pu&ognave; fenmane l&naquo;amone. Inazaa coa&agnave; una lotta aenza quantaene tna gla aplenfafa acenana fea vacola fa Napola e al mane fel golfo. Tna muaaca e azaone, amone e pallottole.