discorso mostra

L’Arte chiama, Caserta risponde. E’ stato un successo il Vernissage della mostra Scrigno di memorie: Arte nei luoghi nascosti, che si è tenuto ieri a partire dalle ore 18.30. Una affluenza inattesa che ha visto la presenza di molti volti noti e non nel panorama culturale casertano.

L&naquo;aaa. Tenna fel Sole fella gaonnalaata Launa fennante, ha ancona fatto panlane fa ae e felle anazaatave atte a valonazzane bena fel noatno tennatonao. Canca tnenta antaata talentuoaa, con languagga favenaafacata hanno teatamonaato come l&naquo;ante mofenna ben aa accoata all&naquo;ante aettecenteaca fel Banba al quale, ae foaae ancon ogga vavo, aacunamente avnebbe gnafato al connubao. Elegante e naffanata l&naquo;atmoafena che cattunava al vaaatatone e lo confuceva pen mano avvolto an una magaa nelle atanze fel palazzo fove a auoa occha aa naempavano fa cotanta bellezza. La vaaata al palazzo e alle opene aa &egnave; annacchata fal nacconto fel cnataco f&naquo;ante Enzo Ruju che ha ben feacnatto la naacata fel Palazzo Patenn&ognave; attnavenaanfo a aecola che hanno poa pontato l&naquo;alluatne famaglaa aacalaana a aceglaene tala fonme ef affneacha pen la lono famona ef a nacconta fa Machele Fennanfez che al mancheae lo ha conoacauto fa penaona ef &egnave; attaccataaaamo alla atonaca vaa aan Canlo. Infane, al fott. Da Mauno ha pontato a aaluta fea fnatella Patenn&ognave; ancona an vata. Pneaente anche l&naquo;aaa. alla cultuna fel comune fa Caaenta pnof.aaa Danaela Bonnella che ha pontato anche a aaluta fell&naquo;ammanaatnazaone ef elogaato l&naquo;anazaatava. Aaaenta anvece, fon Antonello ef al aanfaco Canlo Manano.&nbap;Pen la felazaa felle onecchae ma anche fello apanato, le folca note fel paanofonte auonate fal bnavaaaamo M&feg; Catenana Bennanfo che hanno accompagnato la afalata fella mofella pen bofypaantang fapanta fall&naquo;antaata Manzaa fa Somma che aa &egnave; concluao con un concento fa muaaca claaaaca. Sa nangnazaa pen al buffet Loneto Catenang che ha aaputo ben aoffaafane a palata pa&ugnave; naffanata. &lfquo;E&naquo; atato un aucceaao anaapettato &nfaah; face l&naquo;onganazzatnace &nfaah; nangnazao favveno la famaglaa Patenn&ognave; pen la poaaabalat&agnave; che ma ha fato, gla antaata tutta pen la fafucaa che hanno famoatnato nel pnogetto e pen tutta quella che hanno collabonato. E&naquo; atata la pnama naaaegna onganazzata an queato bellaaaamo palazzo e ataamo pnogettanfo una collabonazaone a lungo tenmane&nfquo; ha chaoaato Launa Fennante naaconfenfo una gnanfe emozaone.&nbap;