Agroalimentare, industria ed artigianato d'eccellenza, ma anche talenti, professionalità, turismo ed importazione di fondi e d'imprese, questi sono i temi di sviluppo e cooperazione affrontati in una recente missione in Cina,

Da Giuseppe Pellegrino, consigliere della Camera di Commercio di Benevento, membro di Giunta della CLAAI Benevento, e più recentemente membro del CdA dell'ASI - e da Guglielmo Pulcini, anch'esso in rappresentanza della CLAAI Unione Provinciale Artigiani, dopo la recente designazione a Presidente Provinciale dei giovani imprenditori.

L'associazione di categoria di Via Meomartini - in collaborazione per l'occasione con l'Associazione Internazionale Orfeo, da diversi mesi impegnata nella promozione dell'Italia in Cina - ha preso parte alla nona edizione della prestigiosa manifestazione governativa "Hangzhou International Human Resources Exchanges and Cooperation Conference", organizzata dall'amministrazione cittadina di Hangzhou, capoluogo della provincia cinese dello Zheijang e sede del G20 nel 2016, e dal distretto di Jianggan, cuore economico e finanziario della metropoli, che nei prossimi mesi ultimerà uno dei Central Business District tra i più grandi del mondo.

Nelle sale gremite del Hangzhou International Expo Center - che hanno registrato oltre 25.000 presenze tra organizzatori, istituzioni locali e nazionali cinesi, visitatori e portatori d'interesse, in unione ai 3.000 partecipanti invitati da circa 50 nazioni straniere – non è passata inosservata la presenza della CLAAI Benevento, tra i pochi enti italiani intervenuti all'evento.

Tra le molteplici interlocuzioni avute con diversi imprenditori, operatori di mercato e maestranze politiche dell'area dello Zhejiang, corredate dal rigoroso ed affascinante cerimoniale dello scambio dei biglietti da visita, la CLAAI Unione Provinciale Artigiani di Benevento ha avuto anche l'occasione di un incontro riservato con Sindaco e Vice del distretto di Jianggan, un'opportunità per poter illustrare la storia e la bellezza di Benevento e dell'intero Sannio, l'eccellenza delle sue produzioni e le possibili opportunità di cooperazione con la popolosa provincia della costiera orientale cinese, adiacente all’eminente municipalità di Shanghai, che annovera tra i suoi più illustri concittadini anche Xi Jinping, attuale Presidente della Repubblica Popolare Cinese.

La volontà di futura e sinergica collaborazione tra il Sannio e lo Zhejiang è stata poi suggellata ufficialmente anche dal simbolico e tradizionale scambio delle cartelline rosse tra Giuseppe Pellegrino ed un alto funzionario dell'amministrazione provinciale, nella giornata conclusiva della manifestazione.

“Nelle interlocuzioni avute con le parti cinesi - illustra Pellegrino - ho scoperto quanta realtà lavorativa e cooperativa c'è in quella nuova politica economica messa in campo da Xi Jinping, che la stampa internazionale, parafrasando il a noi più noto "dream" americano, da diverso tempo ha battezzato come "sogno cinese". I membri degli organi politici e degli apparati amministrativi, alti funzionari e dirigenti, che ho avuto modo di incontrare in questi giorni di conferenza hanno sottolineato come gli investimenti che lo Zhejiang sta compiendo da anni in lavoro, infrastrutture ed innovazione non siano solo a scopo di beneficio locale, ma come essi rappresentino la volontà di  costruire uno spazio intercontinentale ove possano trovare prospettiva e mercato le eccellenze ed i talenti provenienti da ogni parte del mondo.”

“L'Italia è amata e rispettata dai cinesi, ma la conoscenza – prosegue il consigliere camerale - il più delle volte si ferma a Milano e Firenze, ignorando quasi del tutto le realtà, le opportunità e le qualità presenti nel Sud Italia. Partendo da questa condizione credo che le prospettive di collaborazione possano essere infinite, e che Benevento, il Sannio e tutte le aree interne delle Campania possano ritagliarsi uno spazio importante nel territorio dello Zhejiang. Con le istituzioni cinesi sto mantenendo un contatto quasi giornaliero, per poter fissare le modalità e le possibilità di concretizzazione di questa volontà di cooperazione, analizzando altresì le richieste ed i possibili posizionamenti di mercato in Cina dei nostri prodotti.”

“Nelle prossime settimane - comunica il Direttore Provinciale della CLAAI Donato Scarinzi - alla luce di quanto sta emergendo dalle fitte interlocuzioni con i referenti cinesi, organizzeremo una serie di incontri settoriali con le imprese, nonchè con Enti ed associazioni così da iniziare a valutare congiuntamente questa realistica possibilità di collaborazione, con l'ambizione di finalizzarla proficuamente, con la stessa velocità che caratterizza proprio la società cinese, a sostegno del nostro eccellente made in Sannio.”